FANDOM


  • Io l'ho letta da poco (neanche tutti i capitoli) e l'ho trovata fantastica! Anche se tutti i protagonisti si chiamano Topolino (che originalità!)

      Editor in caricamento
    • em..gli antenati del topo?

      mi pare di averne letti un paio di capitoli...si..dai..tollerabile...:D

      (Gaia ne andrà pazza...suppongo...scritta dal suo adorato Giorgio Pezzin)

        Editor in caricamento
    • Be', adorato mi sembra esagerato: i miei adorati sono Don Rosa, Guido Martina e Roberto Gagnor, e in minor misura Silvia Ziche, Enrico Faccini, Romano Scarpa e Luciano Bottaro. Comunque sì, ci hai azzeccato, questa saga la adoro, pur non avendola letta tutta. Anche se trovo che Pezzin il suo meglio l'abbia dato con le storie di Paperino & Paperoga disegnate da Cavazzano fra il '73 e il '75 e soprattutto coi Signori della Galassia, ma anche con due storie ottantottesche misconosciute disegnate da Carpi: Zio Paperone e i Batteri Mangiapetrolio e Zio Paperone e l'ldolo di Biribidio o qualcosa del genere, pubblicate qualche annetto fa su Disney Anni d'Oro... Ma potrei ricredermi una volta lette le Cronache della Frontiera! XD

        Editor in caricamento
    • A me è piaciuta molto, non si pone nessuna pretesa di ricostruire la genealogia dei Topi quindi mi va anche bene che gli avi si chiamino tutti allo stesso modo. E' fatto molto bene il contesto storico dell'epoca e per questo mi era piaciuta molto. 

      Cmq Gaia sto caricando, con calma, tempo e pazienza le cronache della frontiera, il primo episodio l'ho messo già on-line per gli altri devi pazientare un pochino :)

        Editor in caricamento
    • Non te preocupes, non ho nessuna fretta! ;)

        Editor in caricamento
    • Rettifico: Pezzin il suo meglio l'ha dato con ll Signore del Padello, acquistato ieri. Semplicemente ME-RA-VI-GLIO-SA!!!

        Editor in caricamento
    • Cambi idea in fretta Priscilla ;) Dove l'hai letta?

        Editor in caricamento
    • IO??? Ma se sono universalmente nota per la mia rigidità! Altro che la donna è mobile: io non cambio mai idea! Solo non avevo letto questa storia e dopo essermela goduta ho realizzato che era veramente un capolavoro.

      Giovedì è uscito il n. 35 dei Classici della Letteratura, allegato al Corriere della Sera. Purtroppo, non essendo una testata regolare, dubito che te la potranno dare in un giorno diverso.

      Ho fatto davvero bene ad acquistare il volume perché ho finalmente potuto leggere anche Bob Fingher, forse addirittura migliore del Signore del Padello. (C'era anche una storiella di 01 PaperBond, ma come tutta la sua serie si tratta ovviamente di una riempitiva senz'arte ne' parte)

      Non ho acquistato molti numeri di quest'opera perché è praticamente una scopiazzatura dell'omonima collana del 2006 (per di più con copertina rilegata) di cui ho quasi tutti i numeri e che mi ha fatto conoscere le Grandi Parodie in generale e Guido Martina in particolare (anche se credo che la pur splendida lnferno di Topolino non sia il suo lavoro migliore, paragonato a tutto ciò che ha scritto... Be', ma naturalmente è umanamente impossibile leggere tutto di lui, ha scritto più di 1.200 sceneggiature!)

      (Posso confessarvi un segreto? Quando ho letto il primo numero, i Promessi Paperi, non avevo neanche 7 anni e pensavo si dicesse paròdia anziché parodìa, e mi ci è voluto circa un anno per scoprirlo... Adesso lo pronuncio correttamente in pubblico, ma fra me e me continuerò sempre a dire "Le Grandi Paròdie"... La mia unica consolazione è stata quando qualche settimana fa mia madre, prof di spagnolo, mi ha detto che in effetti in questa lingua si dice proprio "paròdia"...)

      lnsomma acquisto solo i numeri inediti, come questo (e neanche tutti), ma questo non potevo assolutamente perdermelo.

      Per chi non lo sapesse l'indice del n. 36 (giovedì 29, 6 euro e 90 più il giornale ma se non lo vuoi non te lo danno) consiste in: Dracula di Bram Topker - Paperino e l'Avventura in Transilvania - Quacklight, numero insomma molto vampiresco.

      Non credevo che l'avrei acquistato perché possiedo già due storie su tre, e, pur amando molto Claudia Salvatori, non ritenevo necessario spendere l'ira di Dio solo per una sua storia, neanche così fondamentale.

      Ma poi mi sono detta che non fa mai male possedere due copie della propria seconda storia preferita, e poi sono molto curiosa di leggere i riassunti di Dracula e Twilight e le biografie di Bram Stoker e Stephenie Meyer, oltre naturalmente alla biografia dello sceneggiatore, che spero con tutto il mio cuore sia Roberto Gagnor (ma potrebbero essere anche la Salvatori o Bruno Enna, mah, speriamo di no!)

      ln definitiva, alla fine ho deciso di acquistare il volume.

      Tornando all'argomento Pezzin, la sua mini-biografia al termine del volume 35, pur penosa, mi ha fatto tornare alla mente alcuni suoi capolavori degni di nota che mi ero scordata di inserire fra le sue migliori opere: il Ciclo della Macchina del Tempo e quello delle Tops Stories.

      Ho inoltre scoperto la sua opera prima (Paperino e la distruzione a catena, disegnata da Luciano Gatto nel 1970) e una sua storia che non avevo mai sentito nominare: Zio Paperone e la Rivoluzione Elettronica, disegnata da Cavazzano nel 1983, in cui lo zione inventa lnternet, la chat e il telelavoro. E' anche un indovino Pezzin, ingegnere come mio padre, ma d'altronde non è certo la prima volta che una storia di Topolino diventa realtà.

      Per finire, ho scoperto che ha scritto molto sul Giornalino, che dai 5 agli 8 anni leggevo assiduamente: che sorpresa! Chissà se senza saperlo ho mai letto una sua storia...

      E ha scritto anche per Zagor! Ci credereste? Sono proprio curiosa di sapere se è riuscito a scrivere delle belle storie o se anche per quel geniaccio di Pezzin è impossibile rendere gradevole un pugno in bocca come il bonellismo...

      lnvece che con la moglie aveva scritto per Winx lo sapevo già, e sto spulciando la mia vecchia collezione per vedere se ho mai letto inconsapevolmente una loro storia...

      lnfine, tornando a parlare di C'era una volta in America, ho due quesiti. ln ordine dal meno al più importante:

      1) E' considerata o meno Parodia dell'omonimo film di Sergio Leone? (Ve lo chiedo perché io non l'ho visto, non sono mai riuscita a vedere un western fino alla fine...)

      2) MA PERCHE', PERCHE', PERCHE' NON LA RICONOSCONO COME LA STORIA PIU' LUNGA DI TOPOLINO??? Accidenti a Bruno Sarda e alla sua Pietra Zodiacale, io odio chi non le considera saghe unitarie solo perché non sono uscite tutte di seguito!!!

      A proposito: è più lunga C'era una volta in America o Wizards of Mickey?

      PS: E qui finalmente chiudo. Tornando alle belle storie di Pezzin, non mi ricordo se ho detto che ce ne sono altre due misconosciute che mi piacciono molto: Zio Paperone e la Fusione Fredda, disegnata dal Comicup Studio credo nel 1985, e Sulla Scia del Paperone Rosso, disegnata da Valerio Held, che credo anche sia la Parodia di un qualche film.

      PPS: Devo assolutissimamente comprare l'ultimo numero dei Classici Disney, con una storia di Manuela Marinato con Paperone!!! Oltre a una storia di Alessandro Sisti e a molte altre storie che mi avevano incuriosita e che adesso non ricordo...

        Editor in caricamento
    • Il ciclo della macchina del tempo è stupendo, almeno le prime storie, poi diventa un po' penoso, ma le prime di Pezzin mi sono stra piaciute. Mentre le Top Stories, per quanto abbastanza originali, non mi hanno troppo emozionato. Cmq è sicuramente più lunga WoM, mi sembra che abbiano fatto uscire sei serie.

        Editor in caricamento
    • Bene, allora ecco il podio delle storie più lunghe della storia di Topolino:

      1) Wizards of Mickey (2006 - 2011, un sacco di puntate, testo di Stefano Ambrosio, disegni di... be', un bel po' di gente)

      2) C'era una volta in America (1994 - 1999, non pochi episodi, testo di Giorgio Pezzin, disegni di Massimo De Vita e forse anche qualcun altro)

      3) Alla ricerca della Pietra Zodiacale (1990, 12 episodi, testo di Bruno Sarda, disegni di Massimo De Vita e Franco Valussi)

      MA ALLORA PERCHE', PERCHE', PERCHE' LA STORIA PIU' LUNGA VIENE CONSIDERATA LA PIETRA ZODIACALE???

        Editor in caricamento
    • 1) E' considerata o meno Parodia dell'omonimo film di Sergio Leone? (Ve lo chiedo perché io non l'ho visto, non sono mai riuscita a vedere un western fino alla fine...)


      Mi hai qusi fatto venire un'infarto........C'era una volta in America NON è un Western

        Editor in caricamento
    • Priscilla hai dimenticato tra le storie più lunghe della storia di Topolino quelle della Ziche: la Papernovela ben 24 episodi, il Topokolossal 16 e il grande splash 14. Insomma anche la Ziche si è data da fare ;) Comunque bisogna vedere il numero di tavole perchè le saghe della ziche nonostante siano composte da tanti episodi alcuni di questi sono di sole 10 tavole

        Editor in caricamento
    • Appunto quelle non le si considera perché naturalmente rientrano nel podio delle storie con più puntate e non di quelle più lunghe, dato che gli episodi sono cortissimi.

      C'era una volta in America non è un western? Boh... Perché, Leone ha mai diretto qualcosa che non fosse un western?!?

        Editor in caricamento
    • .C'era una volta in America non è un western? Boh... Perché, Leone ha mai diretto qualcosa che non fosse un western?!?

      Certo!

      C'era una volta in America è un Gangster Movie (uno dei miei generi preferiti, tra l'altro), dai forti toni drammatici.

      Comunque, per quanto riguarda le storie, credo che C'era una volta in America (la saga a fumetti) non venga considerata una vera e propria saga, in quanto tratta storie a sè stanti, senza una trama orizzontale.

      Nel caso di WoM, credo che sia perchè è divisa in tante mini-saghe.

        Editor in caricamento
    • Western, Gangster, per me è tutta la stessa solfa... Altro che Fellini, Allen e Hitchcock!

      Per WoM e c'era una volta in America lo sapevo già, ma a me pare una tale assurdità...! lnsomma, sempre di saghe si tratta!!!

      A proposito del podio: è più lunga C'era una volta in America o la $aga? No, perché ci sono i soliti scemi che dicono che è di 212 tavole o giù di lì perché considerano solo i 12 capitoli originali, quando inece ci sono anche un episodio 0, cinque capitoli aggiuntivi e quattro paralipomeni!!!

      Stessa storia per Storia e Gloria della Dinastia dei Paperi, in cui molti non considerano la doppia storia Bis, i due capitoli aggiuntivi e i due paralipomeni.

      lnsomma, se queste due saghe si rivelassero più lunghe, allora la spocchiosa Pietra Zodiacale uscirebbe dal podio... Evvai!!!

        Editor in caricamento
    • Un utente di FANDOM
        Editor in caricamento
Dai un Kudos a questo messaggio
Hai dato un Kudos a questo messaggio!
Vedi chi ha dato un Kudos a questo messaggio
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.