FANDOM



Cavalieri Templari
280px-TemplarKnights
Informazioni generali
Specie:Diverse speci antropomorfe
Genere:Maschile
Residenza:Europa dell'Ovest (ufficialmente in Francia)
Creato da:Don Rosa
Fumetti
Debutto in:2001


I cavalieri dell'Ordine del Tempio di Gerusalemme, più comunemente chiamati Templari, sono una società cristiana e un ordine monastico-militare con l'obiettivo di proteggere i pellegrini nel loro cammino verso la Terra Santa al tempo delle Crociate.

Storia

Fondazione e ascesa

In breve tempo riuscirono a formare un esercito di 20.000 cavalieri indipendenti, a capo dell'armata più grande. Allo stesso modo, la loro ricchezza era enorme e non aveva nulla da invidiare alle nazioni medievali.

Ottimi guerrieri e navigatori esperti, famosi costruttori e alchimisti, i Templari furono anche i primi banchieri della storia europea. Infatti, i viaggiatori potevano depositare i loro soldi nelle sedi dei Templari e ricevere una sorta di ricevuta codificata, attraverso la quale poter prelevare denaro contante in qualsiasi altra sede dei Templari, creando così una sorta di carta di credito, la prima della storia.

La scomparsa e il segreto della sopravvivenza

250px-JacquesMolay

L'apparente fine dell' Ordine.

Due secoli dopo la loro nascita, i Templari furono costretti a ritirarsi. Il re di Francia Filippo IV il Bello era pesantemete indebitato con l'Ordine, e il venerdì 13 ottobre 1307 fece arrestare tutti i Templari e sequestrò il loro tesoro per conto della corona; da quel giorno il venerdì 13 ha la fama di portare sfortuna. Tuttavia, alcune spie dell'Ordine che avevano sentito le intenzioni del re, avevano nascosto il tesoro in una località sconosciuta prima dell'arresto di Molay. Diciotto navi cariche di tesori erano state noleggiate in Scozia. Nel frattempo l'Ordine dei Templari fu soppresso nel 1312, e il loro Gran Maestro Jacques de Molay fu messso al rogo il 18 marzo 1314. Più tardi, nel XV secolo, il tesoriere del Tempio, che non era altro che Sir Simon de' Paperoni, temendo che la ricchezza potesse entrare nelle mani di un ramo dissidente dell'Ordine, il Priorato di Sion, trasferì il tesoro. In questo modo il tesoro dei templari finì nelle viscere del Castello de' Paperoni, a Colle Fosco, dove è rimasto per anni, finché Paperon de' Paperoni non lo ritrovò cinque secoli dopo. Una volta trasferito il tesoro nel Castello de' Paperoni, Sir Simon decise di inviare la corona dei re crociati (contenente le indicazioni per trovare il Tesoro dei Templari) in Catai con Cristoforo Colombo, che tuttavia finì in America. La nave ammiraglia della sua flotta affondò, e Colombo seppellì la corona sull'isola di Hispaniola (ora Haiti)[1]. L'Ordine sopravvisse comunque e, anche se iniziò a declinare in Francia, riuscì a rimanere attivo in Scozia, Spagna e Portogallo. L'Ordine rimase attivo anche nei tempi moderni, dove divenne il Consiglio Monetario Internazionale. Alla sua testa fu posto Mr. Molay probabilmente un discendente dell'ultimo Gran Maestro. Il "regno" di Mr. Molay al Consiglio si concluse quando il suo braccio destro, il signor Materasso non sopportò più l'avidità dei suoi superiori e, scoperto l'appartenenza del suo superiore al Priorato di Sion, cosegnò il suo ex padrone alle autorità, diventando il numero uno dell'organizzazione. Egli si mostrò subito disposto ad utilizzare il tesoro dei Templari, che si trovava ancora nel castello de' Paperoni, per scopi umanitari[2].

Simboli e codici

  • Il simbolo per eccellenza dei Templari è la croce rossa dipinta su sfondo bianco.
    100px-SceauTemplier

    Entrambi i lati della guarnizione.

    Compare su scudi, documenti ufficiali, bandiere, vele per imbarcazioni e, talvolta, anche capi di abbigliamento dei cavalieri. Si trova anche su un lato del sigillo dei Templari, accompagnato da due uomini a cavallo e un motto latino sigillum militum Christi, "il sigillo dei soldati di Cristo", emntre l'altro lato contiene la Cupola della Roccia e la scritta Da Templo Christi ", il tempio di Cristo".
  • Una delle regole dell'Ordine, stabilito come vero segno di riconoscimento dei Templari, è portare una lunga barba e la testa rasata. Anche nel ventesimo secolo, i membri del Consiglio Monetario perpetuano questa tradizione.
  • Il teschio con le due tibie incrociate rappresenta nel simbolismo templare la morte. I Cavalieri Templari che recavano questo simbolo inciso sulal tomba, avevano il rango di eroi. I pirati adottarono questo simbolo sulla loro bandiera come minaccia rivolta direttamente ai templari.
  • I messaggi più privati ​​dell'Ordine venivano crittografati utilizzando il codice dei Templari, un codice grafico basato sulla Croce.

Membri conosciuti dell'Ordine

Fondatori

  • Hugues, conte di Champagne;
  • Rossal de Clairvaux;
  • André de Gondemare;
  • Geoffroi de Bissor;
  • Archibald de St. Amand;
  • Nivard de MontDidier;
  • André Mambard;
  • Geoffroi de Saint-Omer;
  • Hugues de Payens.

Altri

Uso da parte di Don Rosa

I Templari sono stati usati ripetutamente da Don Rosa. Essi sono stati citati una volta nella storia Zio Paperone e la corona dei re crociati (2001), dove Paperone trova la corona del re di Gerusalemme, e in Una lettera da casa (2004), dove si scontra con gli eredi dei Cavalieri Templari. I Templari e la loro storia, come descritto da Don Rosa, corrispondono abbastanza bene con la realtà storica.

Curiosità

Note

  1. Zio Paperone e la corona dei re crociati, Don Rosa.
  2. Una lettera da casa, Don Rosa
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.