FANDOM




Capodanno con inganno
Capodanno con inganno

Prima pagina

Informazioni generali
Codice Inducks:I TL 2562-2
Sceneggiatura:Alberto Savini
Disegni:Marco Palazzi
Prima uscita:4 gennaio 2005,

Topolino 2562

La storia
Personaggi principali:
Numero pagine:34
Lingua originale:Italiano
Casa editrice:Walt Disney Italia



Capodanno con inganno è la diciassettesima storia della serie Disney Le storie della Baia, scritta da Alberto Savini e disegnata da Marco Palazzi è stata pubblicata per la prima volta su Topolino 2562 del 4 gennaio 2005.

Trama

Dopo una lunga traversata in mare, Moby Duck e Paper Hoog rientrano a Duckport e trovano la città deserta, con tutte le porte chiuse. L'unico cittadino in giro è Sagola, che si introduce di nascosto nella Perla Nera e inizia a scavare per terra. Si scopre che in un libro dell'infanzia di Azimuth ("molto antico, allora", scherza Sagola) si parlava del Corsaro a Pois, che avrebbe seppellito il suo tesoro proprio nell'area di Duckport. Sagola trova inoltre un capello bianco sulla testa del suo padrone, che diventa paranoico e costringe Sagola a tingergli i capelli di nero. Quando grazie a Wang scopre che il tesoro si troverebbe proprio sotto il terreno dove sorge la Perla Nera, Azimuth ordisce un piano: organizzare nella sua villa la tradizionale festa di fine anno, e mandare Sagola a cercare il tesoro con la scusa di prendere i fuochi artificiali. Alla festa Azimuth è nervoso e Wang lo stuzzica perché la sua tintura per capelli si scioglie e gli gocciola in fronte, avendo Sagola comprato senza chiedere un colore lavabile. Il magnate si versa in testa una brocca d'acqua, pianificando di fargliela pagare. Presto Moby Duck e Paper Hoog notano la carrozza di Azimuth davanti alla Perla Nera: Sagola viene colto di sorpresa e colpisce con la pala una lampada, che accende dei fuochi artificiali.

I tre riescono a salvarsi, ma la Perla Nera viene travolta da un incendio. Dalla villa di Azimuth, i cittadini si accorgono del fattaccio, e quando il magnate accorre a ristabilire l'ordine, vedendo i suoi capelli bagnati, decidono di bagnarsi anch'essi la testa per resistere al calore, devastandogli il salotto. L'incendio viene domato, mentre Sagola spiega a Moby e Paper Hoog il piano del suo padrone, e Nina si dispera alla vista della sua locanda distrutta. Proprio allora Trippa si immerge nell'acqua in cerca di qualcosa da mangiare, e trova dell'oro: il tesoro del Corsaro a Pois, che Nina desidera usare per ricostruire daccapo la Perla. In quel momento sopraggiunge Azimuth, che viene zittito in fretta con la notizia che l'oro appartiene a Nina, e dileggiato ancora da Wang per i suoi capelli bianchi. Nina compra una partita di fuochi artificiali e organizza festa tutta la notte.

Ristampe

Storia precedente Capodanno con inganno Storia successiva
La locanda delle sette conchiglie

La locanda delle 7 conchiglie

4 gennaio 2005 Il Lindorn

Il lindorn

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.