FANDOM



Capitano di ventura
Pk 2 16
Copertina
Informazioni generali storia lunga
Codice Inducks:I PK2 16-1
Sceneggiatura:Alessandro Sisti
Disegni:
Prima uscita:1 aprile 2002
Casa editrice:Walt Disney Italia
Lingua:Italiano
Pagine:62
Personaggi storia lunga
Personaggi principali:
Nuovi personaggi introdotti:


"Siamo ospitali, non tonti."
Un abitante di Armadha (dopo che PK gli ha chiesto se era possibile acquistare armi a credito)

Capitano di ventura è un episodio della serie PK2, scritto da Alessandro Sisti, disegnato da Alessandro Pastrovicchio e Lorenzo Pastrovicchio e pubblicato per la prima volta nell'aprile 2002 sul numero 16 della rivista omonima. Ufficialmente il secondo capitolo della serie detta The quadrilogy, è in realtà un episodio completamente autonomo, che vede il ritorno del colonnello Neopard.

Trama

Un’astronave appare sopra la Ducklair Tower, suscitando paura e curiosità. Mentre, su 00 Channel, Angus Fangus e la sua rivale Geena Onair avanzano le più disparate ipotesi, Paperino riconosce nel mezzo alieno la Dama Elenthari, l’astronave di Neopard. Salito a bordo nei panni di PK, vi ritrova il sergente Q’wynkennon e un’immagine olografica del colonnello, che si dice ferito, prigioniero e bisognoso d’aiuto.

In realtà Neopard, impegnato nella guerra fra una compagnia mineraria e una società di costruzioni per il possesso degli impianti industriali sul pianetoide Grullop, ha mentito per ottenere l’aiuto di PK; di lì a poco, però, è effettivamente catturato dalla capitana Alyonesse, sua spietata rivale (e fidanzata nei periodi di tregua).

Per prima cosa, PK si reca su Armadha, il pianeta d’origine di Neopard, un mondo inospitale la cui unica industria è l’esportazione di mercenari. Da Kruth Van Moor, un pittoresco trafficante di materiale bellico, l’eroe si procura, lasciando in pagamento la Pi-kar, una misteriosa super-arma e un traduttore per capire il linguaggio di Q’wynkennon.

Arrivato su Grullop, PK mette in funzione il mezzo vendutogli da Kruth, che però, anziché combattere l’esercito di Alyonesse, comincia a radere al suolo gli impianti industriali. Non si trattava, infatti, di un mezzo di combattimento, come aveva fatto credere il mercante d’armi, ma di una macchina usata per le demolizioni

Con le fabbriche di Grullop distrutte, il pianeta diventa senza valore e la compagnia mineraria ordina al suo mercenario Neopard di arrendersi. Il colonnello e Alyonesse incassano comunque entrambi delle somme consistenti grazie alle loro parcelle, e PK è l’unico ad aver combattuto gratis.

Neopard obbliga comunque Kruth  Van Moor (suo cugino) a restituire la PK-Car e, al momento del congedo, lascia in dono all’amico alcune armi d’avanguardia,  per gli standard terrestri. Paperino non resiste al desiderio di provarle quella notte stessa e finisce per fratturarsi un braccio e una gamba.

Analisi

In una serie come PK2, dove prevalgono i toni drammatici e seriosi, Capitano di ventura è sicuramente l’episodio più allegro e scanzonato, sorretto da un fuoco di fila di battute paradossali e dissacranti, quasi da commedia all’italiana. Fra i momenti più divertenti, da ricordare il duello in diretta fra Angus e Geena, dove il kiwi arriva ad avanzare l’ipotesi assurda (ma esatta) che Everett Duckllair sia in realtà un alieno; e il personaggio del mercante d’armi Kruth, a metà fra l’imbonitore e il venditore d’auto usate.

Pure, il messaggio di fondo è serio: l’assurdità della guerra. La battaglia su Grullop finisce con la distruzione degli impianti per cui la guerra è stata combattuta, e Neopard, formalmente sconfitto, in realtà ha ottenuto l’unica cosa che gli stesse a cuore, i soldi del suo ingaggio.

Curiosità

  • Unico episodio di PK2 ambientato per la maggior parte nello spazio extraterrestre, e uno dei pochi non ambientati a Paperopoli.
  • La rubrica Digital PK2 contiene un resoconto delle passate campagne di Neopard, generalmente vinte con l’astuzia anziché con la forza.



I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.