FANDOM




Bruno Sarda
Bruno Sarda
Informazioni generali
Nazionalità:Italiana
Codice Inducks:BSa
Data di nascita:29 settembre 1954, Torino
Campi:Sceneggiatore
Prima storia:

7 dicembre 1986

Lavori
Personaggi creati:
Lavori maggiori:
Vita privata


Bruno Sarda (Torino, 29 settembre 1954) è un autore di Topolino. L'autore è famoso per aver creato numerose storie dedicata a Indiana Pipps, personaggio da lui inventato.

Carriera alla DisneyModifica

Inizia a sceneggiare storie dal 1985, ispirandosi, per le sue trame, a famosi racconti, come quelli di Umberto Eco.

Debutta con due storie ovvero Paperino e... il rivale Paperinik (disegni di Giorgio Cavazzano) e Topolino e il fantomatico ladro, uscite entrambe sullo stesso numero di Topolino (il 1619), rispettivamente in apertura ed in chiusura.

Alla sua inventiva e alla matita di Maria Luisa Uggetti si deve la creazione dei personaggi di Indiana Pipps e del Dottor Kranz, suo acerrimo nemico, nella storia Topolino & Pippo in: I predatori del tempio perduto. Sarà infatti il maggiore autore ad utilizzare il personaggio di Indiana Pipps.

Da ricordare anche le storie 3 paperi e 1 bebè (parodia dell'omonimo film), Topolino e la fata delle dolomiti, Topolino e la città di ghiaccio e I promessi topi, tutte del 1989, nonché la più lunga storia (al febbraio 2008) apparsa in un periodico Disney (quasi 350 pagine), Alla ricerca della pietra zodiacale, divisa in dodici puntate ed avente come protagonisti sia topi che paperi. Disegnata, alternandosi, da Franco Valussi e da Massimo De Vita, la saga è stata pubblicata su Topolino dal numero 1780 al numero 1791, nel periodo compreso fra il 7 gennaio e il 25 marzo 1990. Nel corso di questa storia verrà creato inoltre Spectrus, uno dei nemici più ricorrenti di Paperinik.

Nel 2000 creerà il personaggio di Jeremy Mouse, zio di Topolino ed avventuriero un pò malandrino che debutta in Topolino e il tesoro di Alligator Bay .

CuriositàModifica

E' particolarmente legato alla storia 3 paperi e 1 bebè perché scritta in occasione della nascita di sua figlia Elisa.

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.