FANDOM





Bassotti contro deposito
BassottiVSdeposito ITA 1

Prima pagina

Informazioni generali
Nome originale:The Beagle Boys vs. The Money Bin
Codice Inducks:D 2000-191
Sceneggiatura:Don Rosa
Disegni:Don Rosa
Prima uscita:23 maggio 2001,

Anders And & Co. 2001-21

Prima uscita italiana:Marzo 2002,

Super Disney 24 - Barks' Friends

La storia
Personaggi principali:
Numero pagine:17
Lingua originale:Inglese
Casa editrice:Egmont



Bassotti contro deposito (The Beagle Boys vs. The Money Bin) è una storia danese di Don Rosa del 2001.

TramaModifica

I Bassotti riescono a recuperare il progetto di costruzione del deposito di Paperon de' Paperoni nei sotterranei di Paperopoli, presso il vecchio studio dell'architetto F. L. Drake. Grazie ai piani di costruzione riescono a venire a conoscenza di un dettaglio importante: il vecchio pozzo della piazza cittadina della Paperopoli sotterranea attingerebbe alla stessa faglia acquifera alla quale attinge il vecchio pozzo del forte Paperopoli, ancora in uso al deposito. Sfruttando questo passaggio, i Bassotti, armati di muta da sub, riescono ad entrare nell'edificio e si intrufolano tramite il condotto dell'aria.

Uno per uno, però, vengono letteralmente intrappolati dal deposito stesso: un bassotto viene legato dai fili delle telecamere di sicurezza, nel tentativo di strapparli; un altro tocca il cuscinetto della Numero Uno (che Paperone aveva con se), attiva il sistema di sicurezza e non può più togliere il dito per evitare di far scattare l'allarme; un altro rimane incastrato in un copri-water; un altro ancora, divora le provviste di prugne e rimane bloccato in cucina, essendo ingrassato troppo per passare nel condotto dell'aria; un altro rimane bloccato tra due librerie; il penultimo Bassotto rimane incastrato nello scivolo personale di Paperone per raggiungere la cassaforte e il rimanente, nel tentativo di liberare il fratello, sbatte contro il muro, rompendo una lampada.

Nel rientrare a casa, a sera tarda, Paperone passa in rassegna la libreria, la cucina, la sala di controllo, la stanza dei tesori, il bagno e la camera da letto, senza accorgersi di nulla, per la troppa stanchezza. Solo dopo aver spento la luce della "brutta lampada a forma di Bassotto" si renderà conto di ciò che ha visto pochi minuti prima nelle stanze del deposito. Avvertita la polizia, la storia si conclude con un Nonno Bassotto, in carcere, ascoltare inerme come i suoi nipoti siano stati catturati non dalle guardie o da Paperone, ma da un vuoto edificio di cemento.

Riferimenti al lavoro di Don RosaModifica

Nel realizzare questa storia, Don Rosa recupera la scenografica rappresentazione del sottosuolo di Paperopoli, già utilizzata in Zio Paperone in Qualcosa di veramente speciale. Viene anche citato da Nonno Bassotto, un episodio della Saga di Paperon de' Paperoni, ovvero quello del suo primo incontro con il giovane Paperone: Il signore del Mississippi.

Degno di nota è un particolare dipinto raffigurato da Don Rosa nella camera di Paperone, coperto da un velo color porpora e costantemente illuminato da una lanterna da minatore. Non viene mostrata apertamente l'immagine, ma un Bassotto commenta chiedendosi chi sia quella "dama bionda con un vestito tutto luccicante". La sua risposta è che "probabilmente è stata la persona che gli ha dato più denaro". Significativo è il fatto che Paperone, andando verso il letto, auguri la buona notte alla papera ritratta.

Curiosità Modifica

I Bassotti sono sette, ma la numerazione delle targhette che portano al collo (176-176, 176-167, 176-716, 176-761, 176-617, 176-671) si basa sulle permutazioni del numero 176, che sono esattamente sei. Quando tutti i Bassotti sono inquadrati insieme (ad esempio nella vignetta iniziale), la targhetta del settimo Bassotto resta nascosta, mentre su quelle visibili compaiono tutte le permutazioni delle tre cifre.

Pubblicazioni italianeModifica

  • Super Disney 24 - Barks' Friends (2002)
  • Zio Paperone 153 (2002)
  • Topostorie Disney 30 - Quattro Bassotti per uno scozzese (2016)
  • Libri a fumetti di Topolino 3 - Paperone un patrimonio di storie (2017)
I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.