FANDOM


  • Archimede Pitagorico - Credete agli stregoni!
  • Commenti



Archimede Pitagorico - Credete agli stregoni!
Credeteaglistregoni
Informazioni generali
Nome originale:That Small Feeling
Codice Inducks:W US 32-02
Sceneggiatura:Carl Barks
Disegni:Carl Barks
Prima uscita:dicembre 1960, Uncle $crooge n° 32
Prima uscita italiana:maggio 1961, Almanacco Topolino n° 52
La storia
Personaggi principali:


Numero pagine:4
Lingua originale:Inglese
Casa editrice:Dell Comics



Archimede Pitagorico - Credete agli stregoni! (titolo originale, That Small Feeling; altri titoli italiani, Archimede e la bambola dello stregone; La bambola dello stregone) è una storia scritta e disegnata da Carl Barks, pubblicata per la prima volta nel dicembre 1960 negli Stati Uniti, e a partire dall'anno successivo anche in Italia.

Trama

Archimede si trova a leggere un libro sulla stregoneria, ma è molto scettico al riguardo. Proprio in quel momento, si presenta al laboratorio uno stregone materializzatosi con il teletrasporto dall'Amazzonia, che chiede all'inventore di intervenire sulla sua bambola vudù: l'oggetto, come Archimede scopre a sue spese, riduce di circa la metà la statura di chi lo stringe con forza, ma lo stregone vorrebbe che la vittima del sortilegio diventasse ancora più piccola.

L'inventore, pur di poter recuperare le sue dimensioni originarie, si sforza di mettere a frutto quello che ha appena letto nel libro di stregoneria e prepara un filtro per rendere la bambola ancora più potente. Dopo aver immerso l'oggetto nel filtro, lo stregone fa in modo che Archimede lo schiacci col piede: il ritrovato ha funzionato, perché la statura del gallinaceo si riduce ulteriormente a pochi centimetri. Il mago, per evitare di pagare il disturbo, non ha nessuna intenzione di riportare Archimede alle sue dimensioni normali, e si avvia tranquillamente alla porta con la bambola.

La situazione è salvata da Edi, che si tuffa nel filtro preparato da Archimede e poi si piazza sulla maniglia della porta d'ingresso: cercando di aprire la porta, lo stregone stringe inavvertitamente il piccolo automa e a sua volta si rimpicciolisce. Edi è a questo punto più grande di lui ed è in grado di tenerlo prigioniero. Il mago non ha scelta se non riportare Archimede alla normalità: dopodiché l'inventore, furente, caccia l'estraneo dal laboratorio insieme alla sua pericolosa bambola.

Da quel giorno, Archimede è diventato molto meno scettico sulle pratiche soprannaturali e in particolare sulla stregoneria.


Pubblicazioni in Italia

La storia è stata pubblicata nove volte in Italia:

Storia precedente Archimede Pitagorico - Credete agli stregoni! Storia successiva
Zio Paperone e la fonte della giovinezza

Fontedellagiovinezza

Dicembre 1960 Zio Paperone in l'abito fa il papero

Abitofailpapero

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.