FANDOM




Anderville
Anderville
Informazioni generali
Stato:Stati Uniti
Fondato nel:Intorno al 1776
Fumetti
Creato da:
Prima comparsa:Anderville,

Mickey Mouse Mystery Magazine 0 (maggio 1999)

Lingua:

Inglese


Anderville è l'immaginaria città, creata da Tito Faraci e Giorgio Cavazzano, dove si svolgono le vicende della serie Mickey Mouse Mystery Magazine.

La cittàModifica

Anderville è pensata in voluto contrasto con le tradizionali città disneyane come Paperopoli e Topolinia dove si conduce un'esistenza piacevole e gli stessi criminali sono più pittoreschi che pericolosi; ricorda piuttosto la New York dei film noir o la Gotham City di Batman. E' una tipica metropoli moderna, sporca, caotica, soffocata dal traffico e dalla criminalità, popolata da personaggi eccentrici, eppure a suo modo affascinante.

Ad Anderville vi sono numerose gang, in contrasto fra di loro, che, per quanto violente, sono però meno insidiose e pericolose dei criminali in guanti bianchi: imprenditori, politici, magistrati, poliziotti, che, come scoprirà regolarmente Topolino nelle sue indagini, sono collusi con la malavita o addirittura la manovrano.Tuttavia, nella città vi sono anche coraggiosi paladini della giustizia, come i poliziotti del 28. distretto, il procuratore distrettuale William Stanson, il giornalista Muck Rakers e naturalmente Topolino.

Storia e geografiaModifica

Come racconta lo zio di Patty Ballestreros a Topolino nell'episodio Firestorm, la nascita di Anderville è legata a un episodio della guerra d'indipendenza americana, quando i coloni della futura città e i pescatori dell'isola di Shark Keys si unirono per affrontare la flotta inglese, che si ritirò senza combattere.

Il nucleo originario di Anderville, il quartiere di Peaksmouth, sorgeva su una collina. In seguito, tuttavia, il centro della città si spostò verso la baia e Peaksmouth divenne una sorta di quartiere fantasma, perennemente avvolto nella nebbia e oggetto di numerose leggende urbane. Lì si trova l'agenzia dell'Evaporatore.

Anderville si affaccia sull'oceano Atlantico ed ha un attivo porto, ma gli autori non danno altre notizie riguardo alla sua ubicazione. Molti indizi (la battaglia che vi si è svolta durante la guerra d'indipendenza, il suo inverno rigido,il fatto che fosse un punto d'approdo per i dirigibili transatlantici) fanno pensare che sorga nella parte settentrionale della East Coast, vicino ad altre metropoli come New York e Boston. Nel mare vicino ad Anderville sorgono alcune isole, come la citata Shark Keys e quella di Older, adibita a carcere.

Nel centro storico di Anderville si alternano edifici ultramoderni con quartieri popolari e talvolta malfamati, come Middle Heart, dove si trova il covo del Professore; Dockers, il quartiere del porto; Westside; Chinaville, il quartiere cinese, che ospita i migliori ristoranti della città. Towers è il quartiere degli affari: vi hanno sede la finanziaria Smithson e Power e, nel grattacielo Kingdom Center, la società di Lasswell. A Backriver, si trovano la palestra di savate frequentata da Topolino e la Weltzer National Bank. In periferia, sorgono eleganti quartieri residenziali, come Cypress Quarters, Fort Sunrise e il lussuoso Moneydale, dove si trovano le ville del gangster Sam Roscoe e del discusso imprenditore Leopold Millighan. Sempre in perifieria, ma dal carattere più popolare, sono Northside, dove vive la madre di Tomoka, Italand, abitato anche da numerosi ispanici, e Coketown, il quartiere delle sale giochi. Poco fuori dai confini della città, sorge la zona industriale di Sheldon.

Il più famoso monumento di Anderville è una statua colossale, la Victoria Tower, costruita come terminale per i dirigibili transatlantici. Altri luoghi importanti sono il palazzo di giustizia, teatro del processo a Lasswell, e la gigantesca stazione, dove partono e arrivano i treni per Topolinia, e dove si svolge il duello tra Topolino e il gangster Rud Kaminsky. Il più importante spazio verde è Frontbay Park, che sorge sulla baia; da lì parte l'annuale maratona di Anderville, che si conclude a Town Square, la piazza più grande della città.

Ad Anderville, vi sono due giornali importanti: lo scandalistico Star Tribune, per cui lavorano Muck Rakers e Chester Soup; e il più conservatore Anderville News Pioneer, proprietà di Arthur Pennyless. La città possiede anche una stazione televisiva, Anderchannell 1 & 1, la cui star è la giornalista Sondra Mallick. Non sembra comunque avere una vita culturale particolarmente vivace; l'unico museo che viene ricordato nella serie è quello che ospita il più grande bullone del mondo.


I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.